FAQ - Scarichi

Per il comparto conciario di Solofra:

 

D1) L’azienda in possesso di regolare autorizzazione o nulla osta allo scarico, se AUA, antecedente al 19/11/2015, contenente nel provvedimento l’esplicito divieto di scarico in pubblica fognatura delle acque di rifinizione (cosiddetti reflui di spruzzo), a seguito dell’entrata in vigore del “Nuovo Regolamento per le Autorizzazioni agli scarichi in pubblica fognatura” approvato con Delibera del Commissario Straordinario n.11 del 21/03/2016, può sversare tali reflui in fognatura?

 

R1) No, non può sversare tali reflui in pubblica fognatura. Per effettuare lo sversamento di detti reflui, l’azienda deve presentare all’AATO una nuova pratica di “variazione sostanziale in aumento” del provvedimento esistente in suo possesso.


 

D2) A seguito della sospensione dei procedimenti amministrativi del 19/11/2015 dovuta al Decreto Dirigenziale n.83 del 09/11/2015 Dip.52 Dir.Gen./Dir. Staff Dip. N.5 a firma del Dott. Michele Palmieri emesso in virtù della sentenza del TAR Campania – Napoli sez.V n.2858/2015, nelle more della predisposizione dell’istruttoria volta alla definizione dei nuovi limiti di accettabilità dei reflui di scarico in pubblica fognatura industriale del comparto conciario di Solofra, i pareri tecnici qualitativi e quantitativi emessi dai gestori del sistema fognario/depurativo, sono ancora validi?

 

R2) No, non sono più validi, poiché, i pareri di cui sopra, riportano l’espresso divieto di sversamento delle acque di rifinizione (cosiddetti reflui di spruzzo) non più in vigore. L’AATO, a seguito dell’entrata in vigore del “Nuovo Regolamento per le Autorizzazioni agli scarichi in pubblica fognatura” approvato con Delibera del Commissario Straordinario n.11 del 21/03/2016, provvederà a richiedere nuovamente i pareri qualitativi e quantitativi ai Gestori del servizio fognario/depurativo che consentano l’adeguamento e la conclusione dei procedimenti in corso.

  


 

D3) L’azienda che a seguito delle deroghe recepite nel “Nuovo Regolamento per le Autorizzazioni agli scarichi in pubblica fognatura” approvato con Delibera del Commissario Straordinario n.11 del 21/03/2016, deve indicare espressamente che sversa le acque di rifinizione (cosiddetti reflui di spruzzo)?

 

R3) No, non deve, poiché adesso si parla esclusivamente di “acque reflue” conferite in pubblica fognatura che, pertanto, devono rispettare i limiti qualitativi derogati riportati all’art.19 citato “Nuovo Regolamento per le Autorizzazioni agli scarichi in pubblica fognatura”.


 

Convengo del 23/06/2016: "L’Autorizzazione Unica Ambientale (ex D.P.R. 59/2013) alla luce della D.G.R.C. n°168/2016 competenze, modalità tecnico/amministrative e criticità"

Slide Intervento Ing. Vincenzo Pellecchia: