Aggiornamento Piano d'Ambito 2012

Il Piano d’Ambito ai sensi dell’art. 149 del D.Lgs. 152/2009 consta delle seguenti parti, in riferimento alle quali è possibile conoscere lo stato dell’aggiornamento:
a) ricognizione delle infrastrutture;
b) programma degli interventi;
c) modello gestionale ed organizzativo;
d) piano economico finanziario.

icon Relazione Di Sintesi PDA 2012 (9.98 MB)

a) ricognizione delle infrastrutture
05.01.2012 i soggetti gestori del Servizio Idrico Integrato (sia grandi gestori che in economia) sono stati invitati a segnalare il nome del Referente/Responsabile del Procedimento per le procedure di aggiornamento del Piano d’Ambito.
18.01.2012 i Presidenti della Provincia di Avellino e Benevento sono stati invitati a fornire i dati delle progettazioni delle fognature e degli impianti di depurazione in loro possesso per il loro inserimento nella programmazione del Piano d’Ambito.

20.01.2012 i Presidenti delle Province di Avellino e Benevento nonché gli assessori provinciali all’ambiente sono stati invitati a trasmettere l’elenco delle autorizzazioni agli scarichi in corpo idrico superficiale.

13/02/2012 i Responsabili del Procedimento per Aggiornamento Piano d’Ambito dei Comuni sono stati invitati a compilare le  Schede di ricognizione del Servizio Idrico Integrato in uno agli schemi dell’acquedotto, della rete fognaria e dell’impianto di depurazione già in possesso dall’Ente da verificare ed asseverare.

29.02.2012 riunione con l’Alto Calore Serivizi

01.03.2012 constatata l’inerzia dei Gestori, gli stessi sono stati invitati a verificare le schede di ricognizione già precompilate con i dati della precedente ricognizione.
01.03.2012 si è tenuta una riunione con il R.P. della GESESA in merito alla compilazione delle schede.
07.03.2012 si è tenuta una riunione con il R.P. dell’Alto Calore Servizi spa per illustrare la compilazione e richiedere i dati.
05.03.2012 sono stati sollecitati i gestori che non avevano provveduto alla nomina del Responsabile del Procedimento.
con note del 07.03.2012 e del 09.03.20112 sia all’Alto Calore Servizi che all’AQP vengono trasmesse le schede delle infrastrutture già precompilate
08.03.2012 si tiene un’altra riunione con la Gesesa
12.03.2012 si tiene la terza riunione con l’Alto Calore Servizi
15.03.2012 si tiene una riunione con la GESESA
19.03.2012 ore 9.00 vengono convocati i R.P. dei Comuni di Caposele,  Teora, Morra De Sanctis, Calitri, Aquilonia, Monteverde,  Bisaccia,  Lacedonia, Andretta E Conza Della Campania, Vallata, Scampitella, Vallesaccarda, Castelbaronia, Carife, San Sossio Baronia,  Villanova Del Battista  Zungoli; ma hanno partecipato 6 R.P. (Vallata, Scampitella, vallesaccarda, Villanova del Battista, Zungoli, Torrioni)

19.03.2012 ore 11.30 vengono convocati i R.P. dei Comuni di Rocca San Felice, Torella Dei Lombardi, Villamaina, Nusco, Cassano Irpino, Montemarano, Castelfranci, Volturara, Paternopoli, Castelvetere Sul Calore, Chiusano San Domenico, Salza Irpina, Sorbo Serpico, Atripalda, Lapio,  Montefalcione, Montemiletto, Taurasi, Sant’angelo Allesca, San Mango Sul Calore; hanno partecipato 8 R.P. (Andretta, torella dei Lombardi, Villamaina, Montemarano, Nusco, Castelfranci, Volturara, Paternopoli)

20.03.2012 ore 9.00 vengono convocati i R.P. dei Comuni di Montefredane,  Manocalzati,  Contrada,  Mercogliano,  Ospedaletto D’alpinolo,  Sant’angelo A Scala,  Altavilla Irpina, Roccabascerana,  Rotondi, Greci, Montaguto, Savignano Irpino, Ariano Irpino, Montecalvo Irpino, Grottaminarda, Gesualdo, Casalbore: hanno partecipato 4 R.P. (Gredi, Montaguto, Savignano Irpino e grottaminarda)

20.03.2012 ORE 11.30 vengono convocati i R.P. dei Comuni Pietradefusi, Torre Le Nocelle, Montefusco, Santa Paolina, Tufo, Torrioni, Chianche, Petruro Irpino, Prata P.U. Solofra, Forino, Montoro Superiore, Montoro Inferiore, Quindici, Moschiano, Taurano, dmicella, Marzano Di Nola, Pago Del Vallo Di Lauro, Lauro, Baiano,  Sperone,  Sirignano: hanno partecipato 8 rappresentanti (Montoro Superiore, Montoro Inferiore, Moschiano, Domicella, Pago del Vallo di Lauro, Baiano, Sirignano, Taurano)

20.03.2012 ore 15.30 vengono convocati i R.P. dei Comuni di Moiano, Durazzano, Bucciano,  Tocco Caudio,  Campoli Del Monte Taburno,  Foglianise, Cautano, Paupisi, Sant’agata De Goti: partecipano i R.P. dei Comuni di Guardia Sanframondi, Solopaca, Puglianello

21.03.2012 ore 9.00 vengono convocati i R.P. dei Comuni di San Lorenzello, Cerreto Sannita, San Lupo, Casalduni, Fragneto Monforte, Fragneto L’abate, Pontelandolfo, Cusano Mutri, Pietraroja, Sassinoro, Santa Croce Del Sannio, Castelpagano, Reino, Pesco Sannita, Pago Veiano, San Marco Dei Cavoti, Campolattaro: prendono parte i R.P. dei Comuni di Sassinoro, Reino, Pesco Sannita, Casalduni, Lauro, Caposele, Pietraroja, San Lorenzello, Caposele, Cusano Mutri

21.03.2012 ore 11.30 vengono invitati i R.P. dei Comuni di Molinara, Foiano Di Val Fortore, Baselice, Castelvetere In Val Fortore, Ginestra Degli Schiavoni, Castelfranco In Miscano, San Giorgio La Molara, Sant’arcangelo Trimonte, Apice, San Giorgio Del Sannio, Sant’angelo A Cupolo, San Leucio Del Sannio, Ceppaloni, Arpaise, Pannarano:  partecipano I R.P. Dei Comuni Di S.Arcangelo Trimonte, Pannarano, Ceppaloni, Arpaise, Apice, Morra De Sanctis, S. Giorgio Del Sannio

26.03.2012 incontro con i referenri dell’Acquedotto Pugliese spa

30.03.2012 incontro a Benevento presso la sede della Provincia con i R.P. assenti alle precedenti convocazioni: partecipano i referenti dei Comuni di Campoli del Monte Taburno, Castelvetere in Val Fortore, Cautano, Cerreto Sannita, Ginestra degli Schiavoni, Limatola, Pontelandolfo, San Salvatore Telesino, tocco Caudio, San Nicola Manfredi,

28.05.2012 nel riscontrare l’inerzia di numerosi gestori è stato richiesto l’intervento dei Prefetti di Avellino e Benevento che hanno provveduto ad inviare apposite comunicazioni di sollecito ai Comuni
28.05.2012 a seguito delle prime risultanze dei dati acquisiti con la ricognizione viene proposto dall’Ufficio Tecnico ed approvato dal CdA il documento tecnico sull’effettiva disponibilità della risorsa idrica all’interno dell’ATO e proposta sulla rimodulazione dei trasferimenti.

b) programma degli interventi;
02.07.2012 conclusione della fase di ricognizione comunicata ai gestori inadempienti ed inizio della fase di programmazione degli interventi da redigere sulla base delle risultanze della ricognizione stessa.
12.07.2012 incontro presso il Centro Studi Guido Dorso con AQP, Alto Calore Servizi, ARIN, CABIB, Consorzio Fragneto Monforte, Fragneto L’Abate
12.07.2012 il Consiglio di Amministrazione adotta la delibera avente ad Oggetto: “esigenze prioritarie del sistema idrico integrato nell’ATO Calore Irpino - Risanamento ambientale Corpi idrici superficiali aree interne - GRANDE PROGETTO REGIONE Campania: -INDICAZIONE CRITICITA’ SISTEMA FOGNARIO DEPURATIVO - programma interventi” con il quale sono stati proposti gli interventi ritenuti più critici in prima istanza
5 – 8 – 9 ottobre 2012: riunioni con GESESA
25.10.2012 l’Assemblea dei Sindaci approva la proposta di piano degli interventi redatta sulla base delle successive risultanze emerse a seguito della trasmissione di ulteriori dati, perfettibile fino all’approvazione nella sua interezza del Piano d’Ambito
31.10.2012 formulazione di richiesta ai gestori di compilazione della scheda per il calcolo della tariffa ai sensi del DM. 01.08.1996